Dormire bene

Storia del Materasso

esiste da millenni, ma non lo conosciamo

Il materasso: Ci passiamo sopra gran parte della nostra vita, ma probabilmente di lui conosciamo davvero molto poco, e sicuramente conosciamo ancora meno la sua storia cronologica…Scopriamole insieme

Il materasso nacque (probabilmente) nel Neolitico.

I giacigli vennero sollevati dal terreno per evitare lo sporco e l’umidità del terreno. Il primo materasso era probabilmente una catasta di foglie secche o di paglia, coperto da una pelle di animale.

3600 a.C.: Pelli di capra ripiene di acqua furono usate in Persia intorno a questo periodo.

3400 a.C.: Gli egiziani dormivano su archi di rami di palma ammucchiati negli angoli delle loro case.

200 a.C.: I materassi dell’Antica Roma consistevano in sacchi di stoffa ripieni di fieno o lana e, per le persone più facoltose, di piume di uccelli.

XI e XIII secolo: Durante le Crociate gli europei scoprirono la consuetudine saracena di dormire su di un cuscino poggiato direttamente sul terreno. È durante questo periodo che la parola araba che denotava questi giacigli fu adottata e divenne radice della parola italiana materasso, di quella in francese antico materas, da cui derivò poi anche quella in inglese antico materas, che apparve scritta la prima volta in un passaggio datato intorno al 1300.

XV secolo: Durante il rinascimento, i materassi erano pieni di baccelli di pisello, paglia o qualche volta piume, coperti con velluti, broccati o sete.

XVI e XVII secolo: I materassi erano pieni di paglia o piume e messi su di un letto che consisteva in una cornice di legname con reticolati di appoggio di corda o cuoio.

Primi anni del XVIII secolo: I materassi erano pieni di cotone o di lana.

Metà del XVIII secolo: Le fodere dei materassi cominciano ad essere fatte di lino o cotone. L’ossatura del materasso è in canne di bambù e lo stesso è ripieno di fibre naturali come fibra di cocco, cotone, lana o crine.

1824: Nella Contea di Somerset in Inghilterra fu brevettato il primo materasso ad aria.

1871: Il tedesco Heinrich Westphal inventò il materasso a molle. Egli successivamente morì in povertà, non avendo avuto alcun profitto dalla sua invenzione.

1870: Zalmon G. Simmons inventa il primo materasso a molle fondando la Simmons Bedding Company , la quale sarà la prima azienda ad utilizzare le molle insacchettate singolarmente.

1873: Sir James Paget (medico personale del principe di Galles) presentò un materasso pieno di acqua per il trattamento dei degenti affetti da piaghe da decubito.

1928: Viene realizzato il primo materasso in lattice di gomma da John Boyd Dunlop, fondatore dell’omonima società di pneumatici.

1930: I materassi a molle divengono abbastanza comuni e le imbottiture in materiali artificiali cominciano ad essere usate in maniera abbastanza diffusa.

1935: Il chimico tedesco Otto Bayer riuscì a sintetizzare un polimero ottenuto per reazione di isocianato e poliolo; nel 1935 nasce il poliuretano (PUR). Il suo successo fu immediato grazie alla grande versatilità d’impiego che ne ha permesso l’utilizzo per una gamma molto ampia di applicazioni. Inizia la produzione di materassi in schiuma sintetica.

1966: Nei laboratori “Ames Research Center” gli scienziati Chiharu Kubokawa e Charles A. Yost sviluppano, per conto della NASA, una schiuma sintetica di poliuretano a lento ritorno elastico (Memory foam) per migliorare la sicurezza nei seggiolini dei veicoli spaziali. Inizia così l’impiego di schiume tecniche nella produzione di materassi.

Source
Fonte
Tags
Show More

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie standard. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi